Il punto di questo fine settimana 9/10 Ottobre

Inizia in maniera brillante il fine settimana delle nostre squadre.
2008 e 2009 portano a casa la vittoria contro due tradizionali avversarie: Montebello e Inter Club. Partiamo dai 2008. Squadra schierata bassa e pronta a ripartire con rapide verticalizzazioni per le due frecce d’attacco: Albi e Iso. Al 15° Albi, su lancio di Eli, scavalca il portiere avversario, ma la palla accarezza il palo esterno. Sul rovesciamento di fronte il nostro portiere si esibisce in uno splendido intervento. Al 18° gol di Albi che in velocità supera il proprio difensore e insacca sul portiere in uscita. Trascorre qualche minuto ed ecco forse la più bella azione della partita che porta al raddoppio blucerchiato: recupero palla a centrocampo e tre passaggi di prima intenzione liberano Iso che insacca tutto solo davanti al portiere avversario. La prima frazione di gioco si chiude con una traversa piena colpita dalla Montebello su punizione. Nella seconda frazione di gioco la Montebello cerca di recuperare lo svantaggio, ma i nostri riescono a tenerla a debita distanza dalla porta fino a quando un tiro spiovente e beffardo non si insacca sotto la nostra traversa. La paura dura solo pochi minuti perché al 18° Albi ristabilisce le distanze su passaggio in profondità di Iso: triplo dribling a ubriacare il difensore e palla in fondo al sacco. Tenta ancora di reagire la Montebello e un tiro di poco sopra la traversa ed un colpo di testa a fil di palo fanno battere il cuore di ragazzi e spettatori blucerchiati. Il risultato non cambia. Bravi tutti. Bravi veramente tutti. Se ci è consentito esprimere un personale elogio questo va al nostro numero 4 Simone: un pendolino in moto perpetuo davanti alla nostra difesa, recuperatore instancabile di palloni poi sapientemente distribuiti.

Vittoria dicevamo anche dei nostri 2009 in una partita tiratissima contro una Inter Club che ha ribattuto colpo su colpo. La prima frazione di gioco si chiude sull’uno a uno risultato giusto tra due squadre che hanno continuato per tutto il tempo a cercare di colpirsi. La seconda parte dell’incontro si chiude sullo 0 a 0 anche se è l’Astra a cercare di forzare i tempi lasciando talora spazio ai contropiede avversari. L’ultimo periodo di gioco giustifica la vittoria dei nostri portacolori. Dopo un paio di attacchi dei nerazzurri i nostri, costantemente incitati dal proprio allenatore si riversano nella metacampo avversaria e trovano il gol con il centravanti che, dopo un paio di palle ribattute alla disperata dai difensori avversari, inquadra imparabilmente lo specchio della porta avversaria.

In precedenza, sempre sul campo di via Isola , i nostri 2013 ottengono un successo in linea con le aspettative contro il Futura Verde. Una partita in una unica direzione che conferma la buona predisposizione di tutta la squadra e le notevoli caratteristiche tecniche ed agonistiche di alcuni dei propri elementi.

E non dimentichiamo il brillante risultato dei nostri 2012 che espugnano meritatamente per 2 a 0 il campo del Fraore Noceto.

Pareggiano contro un ostico Soragna i nostri 2010. Grinta e voglia di combattere non mancano alla squadra che sarà senza dubbio in grado di togliersi qualche bella soddisfazione.

Cedono al Basilicastello i 2011 che però espongono per il momento il cartello lavori in corso venendo da una piccola rivoluzione interna in termini di allenatori ed effettivi. Il Basilicastello d’altra parte manifesta la chiara intenzione di ambire alla vittoria finale e si presenta in campo con soli 9 giocatori tutti di buon livello.

Risultato alquanto bugiardo per i nostri 2007 che sfoderano una notevole prova d’orgoglio contro l’ Inter Club. Il risultato finale di 3 a 1 per i nerazzurri non rispecchia infatti l’effettivo andamento della partita. Mentre i nostri sprecano alcune ghiotte occasioni sono i nostri avversari a passare in vantaggio nei minuti di recupero del primo tempo. Nel secondo tempo continua l’ottima prestazione dei nostri ragazzi puniti tuttavia da una distrazione difensiva. L’Inter Club va così sul 2 a 0. La partita non è però ancora finita e dopo diverse occasioni fallite è Ricucci a dare fiato alle speranze dei nostri 2007. La palla per pareggiare è sui nostri piedi, ma la porta è stregata ed è quindi ancora l’Inter Club ad andare a segno, come già accaduto nel primo tempo, nei minuti di recupero fissando il risultato sul 3 a 1. Speriamo che oltre allo spirito battagliero, sicuramente encomiabile, arrivino anche i gol e le vittorie come questa squadra merita.

Si apre con partite dall’andamento simile la nostra domenica calcistica. Due sconfitte all’ultimo minuto per i nostri 2004 e 2005. Passati in svantaggio i nostri 2004 riescono a riagguantare il pareggio col Vigolzone.
Meritano i complimenti per l’orgoglio e la determinazione con cui si battono e riescono addirittura a passare in vantaggio con una grandissima punizione del capitano. Poi qualche calo di tensione e qualche decisione non del tutto condivisibile conducono al risultato finale: una sconfitta immeritata dei nostri per 3 a 2 che nulla toglie alla loro prestazione ed ai miglioramenti evidenti rispetto alle precedenti uscite. Si dice che forse il tutto è dovuto alla visita pastorale compiuta dal presidente in settimana. Se è così caro Presidente non le rimane che vagare da un campo di allenamento all’altro dal lunedì al venerdì a elargire benedizioni e parole di incoraggiamento.

Un saltino lo faccia anche dai 2005 che come al solito nel primo tempo premono gli avversari nella loro metacampo. Sfiorano il gol di testa con Matteo a seguito di un calcio d’angolo e subiscono gol su una svirgolata del centrale e successiva incomprensione col portiere. Il pareggio sembra fatto quando Simone si trova solo a tu per tu col portiere. La conclusione purtroppo assomiglia molto a quella di Insigne contro la Spagna. Al 6° del secondo tempo il portiere avversario nulla può contro un tiro a pelo d’erba dal limite dell’area che si insacca a fil di palo. La partita è in controllo fino agli ultimi minuti sia pure con qualche occasione da ambo le parti e un intervento salva risultato di piede del nostro portiere. Al 90° un pallone rimbalza sulla coscia e quindi sul braccio di un nostro difensore. Da ignoranti del regolamento ci para che in questi casi non sia da fischiare la punizione. L’arbitro, che ne sa certamente più di noi, fischia punizione dal limite e il Monticelli, che non aspettava altro, insacca. 2 a 1 per loro. Una considerazione amara: siamo in fondo alla classifica avendo subito un totale di 7 gol neanche uno su azione. Qualcosa vorrà dire.

Stesso risultato e stessi punti in classifica per la nostra seconda categoria che cede 2 a 1 in casa contro la Folgore Fornovo. Siamo certi che giocatori e mister riusciranno a ritrovare il bandolo della matassa per portare questa squadra ad esprimere il proprio effettivo valore che non sarà magari da primo posto, ma non è certamente quello espresso dall’attuale classifica.

Un weekend dunque double face con un sabato ricco di soddisfazioni ed una domenica ricca di rimpianti e di pieghe amare.

AstraInCampo21-22 IN evidenza